Mercoledì delle ceneri

Di   04/03/2014

Propongo a tutti – si può fare anche coi bambini, brevemente, ma posso assicurare la serietà e la profondità dei bambini in esperienze di questo tipo – una preghiera antica che è una riflessione sul Vangelo, scandita in alcuni passaggi e messa in relazione con la vita per poter essere vissuta. Questo modo di pregare la Parola si chiama “Lectio divina”: nessuno si lasci fermare dal termine latino, è solo una preghiera tranquilla che aiuta a vivere. Questa può essere una traccia.

  • Preparazione

Consapevoli della presenza del Signore ovunque, nelle nostre case, negli ambienti di lavoro..prepariamo un angolo dove metterci seduti, in silenzio, pronti ad incontrarLo senza forzare nulla; se non siamo in pace con qualcuno chiediamo al Signore la grazia della riconciliazione e di farci capire cosa possiamo fare per viverla. Siamo riconoscenti per tutto il bene che c’è nella nostra vita. Facciamo silenzio nel nostro cuore: in questo silenzio vogliamo includere lo sgombero di tutto ciò che ci distrae da una vita profonda, il distacco da ogni tipo di male, la fiducia nell’aiuto del Signore e l’abbandono a Lui. Ci affidiamo allo Spirito Santo che susciti in noi la preghiera vera, attraverso la presenza materna di Maria.

  • Lettura

Leggiamo con calma la lettura scelta cercando di fare attenzione ai personaggi, ai gesti, alle parole, fermandoci se qualcosa ci sembra difficile (potremo poi chiedere di aiutarci ad un sacerdote, ad altri amici; per il momento non abbiamo fretta di capire tutto). Non crediamo che il fatto di conoscere il brano non richieda attenzione: la Parola di Dio è sempre nuova per un cuore vivo.

  • Meditazione

Ora possiamo riflettere: che cosa troviamo un po’ oltre la semplice lettura? Forse c’è un messaggio per tutti ed uno proprio per noi… Se stiamo pregando con altri, in questo momento evitando discussioni e confronti, possiamo comunicarci le esperienze personali, sempre attenti alla vita e nel più grande rispetto per tutto quello che altri vivono diversamente da noi. E’ una condivisione assolutamente gratuita.

  • Preghiera silenziosa

Questo è un momento che, anche se siamo insieme, ognuno vive da solo. Anche se ci sono bambini capiscono che è importante pensare da soli e parlare personalmente con Gesù nel proprio cuore. In questo caso i tempi, naturalmente, sono brevi, altrimenti si può dedicare più tempo al silenzio, anche dei pensieri. Può essere un’adorazione silenziosa della Presenza di Dio.

  • Dalla vita alla vita

Alla luce della preghiera così articolata, personalmente o come gruppo – famiglia…si può scegliere un impegno concreto che sarà in relazione alla Parola pregata e, continuamente ripreso nella preghiera quotidiana, terrà vivo l’incontro con Dio e lo prolungherà nella vita mentre aiuterà ciascuno a renderlo presente nel mondo attraverso piccoli gesti, attenzioni, scelte per gli altri e per il bene da far sempre crescere.

Clicca qui per scaricare il pdf