Il campo di Sant’Ippolito

Di   07/07/2014

Mentre si avvicendano i gruppi di ragazzi che sostano in questo convento davvero benedetto, solo per una notte o per più giorni – a volte arrivano stremati, a piedi o in bicicletta e poi, dopo una doccia veloce, sono già nel campo per una partita al pallone – porto nel cuore i ragazzi di S.Ippolito, partiti da pochi giorni.

CAMPO ADIDAS 2014

CAMPO ADIDAS 2014

Molto giovani, allegri, pieni di energia, sono stati capaci di lunghi momenti di ascolto e di preghiera, durante le catechesi e le messe, nel prato e in chiesa, ed anche di molto lavoro.

Don Paolo ci sa fare con le cose di Dio, ma anche con la zappa ed era sempre coi ragazzi, sia che si trattasse di sradicare erbacce che di svuotare cantine piene di spazzatura o di pulire gli atri. Ed in qualunque momento lo si incontrava il suo sorriso era pronto.

Maurizio è stato soprannominato “mani d’oro”: al suo tocco tutto tornava a funzionare, tutto poteva essere riparato, niente sembrava impossibile. Lo rivedo ad “inventare” i supporti per mettere i ripiani in un mobile ad ante scorrevoli, a sfoltire e ripulire le aiuole con i ragazzi, a riverniciare i tronchi salvandoli dagli insetti e restituendoli al loro ruolo di sedili, a provvedere a tutte le piccole cose della nostra casa che è un cantiere permanente.

Il sorriso di Loredana ci veniva incontro ad ogni passo, con la sua laboriosità silenziosa e la vicinanza ai ragazzi proprio da mamma.

Sara, Angela, Michele sono stati educatori impegnati e allegri, sempre coi ragazzi, pronti a dare il tono evangelico a tutto quello che vivevano.

Certo le energie non mancavano, grazie alla cucina abbondante e gustosa di Giuliano!

E i ragazzi sono stati davvero preziosi: con la preghiera e i molti servizi che hanno svolto, hanno lasciato il segno in questo luogo nel quale continuiamo a ricordarli e ad accompagnarli con la preghiera e l’affetto perché crescendo scoprano sempre più la bellezza della vita cristiana e non perdano mai il senso dell’amicizia, la fiducia negli adulti e le loro belle risate.

A tutti un grande grazie ed un arrivederci!