Il Lazzaro dei giorni nostri

Di   26/09/2014
Ho conosciuto Suor Amelia circa 3 anni fa ad un corso di pittura e decorazione. E’ stato subito “amore a prima vista” e siamo anche diventate amiche.
Casa di Lazzaro, un monastero, ma soprattutto un luogo che dà accoglienza ai pellegrini, ai disagiati a chi ha bisogno di ritrovare una luce…E’ da questo concetto che mi sono ispirata per l’opera che ho dipinto all’ingresso del monastero. Ho voluto dipingere il male, la guerra, la morte, la droga, la prigionia, il dolore. Ma anche dal male può rinascere il bene, solo nel buio possiamo vedere la luce…e così dalle pietre fredde può spuntare un albero, con foglie e fiori che si innalza verso la luce.
di Marina Calzolari

Il Lazzaro dei giorni nostri di Marina Calzolari

E tu, uomo, innalza le tue braccia, protendi il tuo corpo e la tua anima, perché c’è tanto bene nel mondo ! Non farti incatenare, guarda sempre avanti a te, cammina verso la vita!
Marina Calzolari