La fiera dei campanelli

Di   08/04/2015

fiera_dei_campanelli06042015La fiera dei campanelli di Acquapendente ha origini antichissime: nasce nel 1150. Acquapendente si trova sulla via Francigena ed i pellegrini di ritorno dalla Terra Santa facevano sosta in questa cittadina prima di recarsi a Roma per essere ricevuti dal Papa. Il Papa riceveva i pellegrini la domenica in Albis, la prima domenica dopo Pasqua. I pellegrini portavano monili e gioielli dalla Terra Santa e li barattavano per vettovaglie. I pellegrini attaccavano i campanelli al collo dei loro animali, per dare segnale del loro arrivo. Si creava così un mercato molto apprezzato dalla popolazione locale e che attirava visitatori.
Con l’andare degli anni il flusso di pellegrini e gli scambi è andato scemando, ma la tradizione è stata mantenuta: ogni anno, la prima domenica dopo Pasqua, per la “fiera dei campanelli” gli Acquesiani danno vita ad un mercato molto bello, in cui si possono trovare campanelli di ogni materiale e colore. La Casa di Lazzaro è presente ogni anno con il suo gazebo e i suoi campanelli. Quest’anno ho voluto dare il mio contributo, creando i campanelli per l’associazione.
Un gesto di riconoscimento nei confronti di Suor Amelia, che conosco da 20 anni e che nel suo garage mi ha insegnato molte cose sulle arti creative.

Stefania (www.lovecrafting.it)