Esperienza vissuta dai “Capitani di Squadra” dell’Ass. “Al di là del mio naso c’è…” 28 dicembre / 2 gennaio

Di   24/01/2016

arrivoDopo essere stati in questa casa ​con i giovani dell’Associazione “Al di là del mio naso c’è…” non potevamo non stare anche con i ragazzi e ragazze delle medie… e ad oggi dopo un mese da rientro, resta costante il pensiero a quei giorni e il desiderio di tornare !!!

Ecco come abbiamo vissuta questa Esperienza:

PARTENZA

Avere una vita è come avere un campo a mia disposizione. In questo campo devo pensare e decidere che cosa seminare, perchè nulla cresca secondo il caso.

Mettersi fisicame​​nte davanti ad uno specchio.
Avere il coraggio di guardarsi e rispondere alla domanda:
<Se ti dico progetto… cosa pensi ?>

PENSARE quello che sento e che quello faccio
PENSARE i nostri sogni
PENSARE a come realizzarli
PENSARE a cosa pro-gettare nella nostra vita

Non perdo la mia giovinezza SE MI METTO A PENSARE e a PENSARMI… PENSANDO rendo la mia giovinezza un campo fecondo !!!
ESSENZIALE
domanda:
“Quali sono, per te, le cose essenziali senza le quali non si vive?”
risposte:
“Mangiare, dormire, Respirare l’aria, Amicizia

Dalle risposte l’attività:
1) Penso, il menù, faccio la spesa, cucono, preparo la tavola con essenzialità e ben-essere

2) Mi privo del cellulare per vivere lo stare, il parlare, l’incontrare l’altro che vive con me questa esperienza

3) Mi metto in movimento passeggiando, correndo, visitando, dando respiro al corpo, agli occhi, al silenzio, alla calma. Mi fermo davanti ad un tramonto !!!

4) Vivo la notte come momento per riposare e riprendere vigore così da poter vivere in pienezza il giorno di domani

E’ attraverso la concretezza della vita che rispondo alle domande essenziali …
VIVERE
dentro i luoghi in cui siamo: casa, scuola, paese, palestra, qui…
VIVERE
dentro il tempo in cui sono
VIVERE
dentro il pensare sentire fare

La Festa dell’Ultimo dell’Anno diviene l’occasione per raccontare e raccontarsi perchè ogni giorno abbiamo il compito e il dono di VIVERE !!!
P​ENSARE ESSENZIALE VIVERE ​

​Stare nella Casa di Lazzaro è stato come prendere il tempo per ‘gettare’ nella nostra vita LO STUPORE di ciò che non ci fa perdere la giovinezza, ma rende la nostra giovinezza un CAMPO ricco DI PROFUMI perchè abbiamo pro-gettato LA VITA !!!!! Tornando ci siamo lasciato inciso il desiderio di TORNARE un desiderio che si rinnova ad ogni nostro incontro, perché in questa casa si sente il profumo profondo del PENSARE ESSENZIALE VIVERE !!!​

UN GRAZIE semplice ma intrecciato in tutti i nostri cuori A SUOR AMELIA !!!